Home » Idee di Viaggio » Route 66

Route 66

pubblicato in: Idee di Viaggio | 0

La storia della traversata da Est a Ovest sulla “Mother Road”

«Dobbiamo andare e non fermarci finché non siamo arrivati»
«Dove andiamo?»
«Non lo so, ma dobbiamo andare»

(Jack Kerouac, On the Road)

Tour di 13 giorni / 12 notti

1° giorno CHICAGO
Arrivo a Chicago, ritiro dell’auto e sistemazione in hotel.

2° giorno CHICAGO – SPRINGFIELD – 320 km

Partenza per Springfield. La città è la sede di una serie di attrattive incentrate sulla figura del presidente Abraham Lincoln, che qui iniziò la sua carriera politica.Tra queste attrattive vi è un parco nazionale intorno alla sua abitazione nella quale visse dopo il matrimonio, incluse le case del vicinato; A nord di Springfield, vicino al villaggio di Petersburg, si trova New Salem, una ricostruzione del villaggio di case di tronchi nel quale visse il giovane Lincoln.Nel 1908 la città fu teatro di tumulti razziali; in seguito si ebbe la fondazione della National Association for the Advancement of Colored People NAACP), una storica organizzazione per la difesa dei diritti civili dei neri americani.

3° giorno SPRINGFIELD – ST LOUIS – 163 km
Arrivo a St. Louis, la città dove il fiume Missouri entra nel Mississippi e dove si sviluppò il ragtime (il National Ragtime Festival si tiene ogni anno a metà giugno). Per i pionieri fu la porta d’accesso all’ovest, porta simboleggiata oggi dal grande arco d’acciaio di Eero Saarinen.

4° giorno ST LOUIS – SPRINGFIELD – 360 km
Nuova tappa per entrare nel Missouri, al centro del paese, la terra illustrata da Mark Twain nei suoi tanti romanzi.

5° giorno SPRINGFIELD- OKLAHOMA CITY – 515km
Prima di entrare nell’Oklahoma si percorre un breve tratto della vecchia Route 66 attraverso l’angolo nordsettentrionale del Kansas. Fermatevi a Tulsa, Oklahoma per visitare il Philbrook Museum, un’incredibile raccolta di pittura italiana del Trecento ospitata a Villa Philbrook. Si pernotta ad Oklahoma City, la capitale dello Stato.

6° giorno OKLAHOMA CITY – AMARILLO – 415 km
Oggi entrate nel cuore del Mid-West americano, fatto di paesini agricoli dove si nasconde l’America tradizionale. Superate l’apparente monotonia del paesaggio e lasciate l’autostrada per scoprire le vecchie stazioni di posta dei pony express, i cippi che ricordano gli assalti degli indiani ai treni e alle carovane, le caffetterie familiari, un’America ben diversa da quella che si incontra a New York o in California. Insomma la mitica provincia americana.
La vostra prima sosta potrebbe essere al Trading Post di Bethany, dove troverete autentici souvenirs della Route 66. Passerete Yukon paese natale del cantante Garth Brooks. A El Reno cercate il Big B Motel, dove venne girata una scena del film Rain Man con Dustin Hoffman e Tom Cruise. Pernottamento ad Amarillo, Texas.

7° giorno AMARILLO – LAS VEGAS (NM) – 380 km
Poco dopo Amarillo si trova il leggendario Cadillac Ranch, dove 10 Cadillac sono state interrate a muso in giù, con la stessa angolazione delle Grandi Piramidi d’Egitto. Si entra nello Stato del New Mexico,
la terra degli indiani Pueblo.

8° giorno LAS VEGAS (NM) SANTA FE – ALBUQUERQUE- 200 km
La prima destinazione della giornata è Santa Fe. Situata a 2.300 m d’altezza sulle ultime propaggini delle Montagne Rocciose che superano qui i 4.000 metri, è una città che mescola piacevolmente nfluenze spagnole e indiane. Si trova inoltre al centro di una zona abitata dagli indiani Pueblo, famosi per il loro artigianato ed i loro dipinti.

9° giorno ALBUQUERQUE – GALLUP – FORESTA PIETRIFICATA – HOLBROOK – 380 km
Entrate in Arizona e visitate il Petrified Forest National Park (ingresso non incluso). Gli alberi di un’antica foresta, trasportati a valle e sepolti sotto ceneri vulcaniche, si sono riempiti di composti minerali formando, su un territorio di circa 40. 000 ettari , la più spettacolare raccolta di alberi pietrificati del mondo. Il parco comprende anche parte del Deserto Dipinto, oltre 300 km di tavolati, pinnacoli e canyon, che cambiano colore a seconda della luce, creando effetti caleidoscopici.

10° giorno HOLBROOK- GRAND CANYON – 285 km
Partenza per il Grand Canyon,l’esempio più spettacolare e grandioso di erosione fluviale, un incredibile abisso scavato dal fiume Colorado e profondo circa 1500 m. Nei suoi strati è esposta la storia geologica degli ultimi due miliardi di anni. All’arrivo si consiglia una prima sosta al Centro Visitatori per n’introduzione alla natura del parco.
Lì si trovano libri, carte geografiche e guide del parco oltre a diversi souvenir. Il centro visitatori si trova nel Grand Canyon Village, a circa 10 km dall’ingresso sud del parco.

11° giorno GRAND CANYON – LAS VEGAS – 475 km
Partenza dal Grand Canyon, e di nuovo imboccate la Route 66. Visitate Williams. Dalle meraviglie della natura alle fantasmagoriche luci artificiali di Las Vegas.

12° giorno LAS VEGAS
Giornata a disposizione per relax in piscina o per tentare la fortuna ai casinò e visitare gli alberghi che sono in realtà giganteschi parchi di divertimento e le mille attrazioni della città.

13° giorno LAS VEGAS – LOS ANGELES / SANTA MONICA – 460 km
Quasi arrivati! La Route 66 vi condurrà attraverso il deserto Mojave. Seguendo una deviazione potrete vedere la città fantasma di Calico e la vecchia miniera d’argento. Attraversate le montagne di San Bernardino ed ecco Los Angeles, sole, palme e bella gente. La Route 66 diventa Santa Monica Boulverad e attraversa Hollywood e Beverly Hills.
E termina improvvisamente al Santa Monica Boardwalk sull’oceano Pacifico.